Dare l’assistenza a lunga distanza

La carisma a lunga distanza, come Lee sta imparando, può devastare la pace collettiva di tutti i membri della famiglia coinvolti.

"Mio padre stava dimenticando di pagare le bollette, le utility si staccavano e stava ricevendo avvisi di collezione", ha detto Lee, un tecnico di ultrasuoni della Salton Valley, in California. Suo padre, Simon, vive in Fountain Valley.

"E 'stato un incubo e non ho potuto dormire perché ero così preoccupato. Ma mio padre vuole la sua indipendenza e ho pensato che doveva essere una qualche tecnologia che potrebbe aiutarci ", ha aggiunto Lee.

L'Istituto Nazionale per l'invecchiamento stima che fino a 7 milioni di americani si adattano alla definizione di assistenti a lunga distanza. Alcuni bambini adulti che prestano assistenza per i genitori invecchiati vivono di stato, o anche fuori dal paese. Altri, come Lee, vivono a distanza di guida, sebbene una lunga corsa.

"Anche in un'area urbana, ci vuole un po 'di tempo per attraversare la città, per cui i caregivers a distanza hanno bisogno di avere alcune tecnologie in gioco per dar loro, almeno, una certa tranquillità", ha detto Kathleen Kelly, direttore esecutivo di San Francisco Allevamento familiare di famiglia.

Oggi, oggi, c'è una serie di applicazioni e software utili, da strumenti digitali che aiutano a organizzare la vita della vita a tecnologie "intelligenti" come sensori, monitor di smartphone e GPS - tutti progettati per aiutare le persone a rimanere più a lungo nelle loro case Dando sollievo ai caregivers.

Per risolvere il confusione delle opzioni, Family Caregiver Alliance raccomanda le migliori applicazioni, siti web e strumenti per fornire ai propri familiari e ai propri cari una dose di rassicurazione (My Geo, Skype e Google Chat) o con i modi per monitorare le questioni mediche (Health Vault, WebMD Health Manager.)

La Silicon Valley rimane un fulcro per molte di queste innovazioni e alcuni degli sviluppi sono molto personali.

Il momento "eureka" per il co-fondatore di True Link di San Francisco, Kai Stinchcombe, è venuto dopo aver visto la propria madre scorrere attraverso un incidente finanziario che coinvolge la sua nonna di stato - una donna che ha perso migliaia di dollari ai telemarketers e scammers aggressivi .

"Vorrei provare a sostenere la mia mamma dicendole che tutto andrà bene, ma queste erano solo parole e ho pensato che dovevo fare qualcosa per rendere più facile a tutte quelle persone là fuori che sono preoccupate per i loro propri Genitori ", ha detto Stinchcombe.

La True Link Card è stata creata online da un membro della famiglia per riflettere le abitudini di spesa anticipate e appropriate. Algoritmi sviluppati dalle transazioni aziendali di traccia che vengono poi abbinati a truffe destinate agli anziani, quali i prodotti "miracolosi" e gli abbonamenti indesiderati. I tutori possono bloccare gli acquisti in specifici negozi o categorie commercianti e ricevere avvisi di spese sospette.

 Per Nora Lee e suo padre, Simon, gli algoritmi hanno dato loro "un sacco di pace", ha detto.

"Mio padre è un uomo orgoglioso che ha bisogno di qualche aiuto con le finanze", ha detto Lee. "E avevo bisogno di qualche aiuto per aiutarlo. È ciò che dovrebbe fare la tecnologia ".

Mentre le ultime creazioni tecnologiche aiutano i caregivers a gestire i loro ruoli, niente batte di avere una serie di occhi su un genitore che ha bisogno di aiuto.

Quando la distanza lo rende difficile, le tecnologie del sensore possono essere la risposta

"I sensori sono abbastanza emozionanti e la tecnologia sta andando solo meglio", ha detto Gail Gibson Hunt, presidente e CEO di National Alliance for Caregiving.

La tecnologia del sensore sta già aiutando Suzy Pak e le sue sorelle a tenere d'occhio la loro mamma e papà. Suzy e la sua famiglia vivono a Lafayette, in California. Quella è di circa cinque ore di distanza dal suo padre di 80 anni, dalla canzone e dalla madre di 71 anni, Mary, che vive nella casa di famiglia a Santa Maria, in California.

I suoi genitori gestiscono in modo indipendente. Ma la mamma di Pak spesso rimane in un appartamento vicino alla figlia e suo padre, che ha problemi di visione, preferisce la comodità e la familiarità della casa in cui ha vissuto per più di 40 anni.

Così Pak si è rivolto ad un'altra start-up di San Francisco chiamata Lively, che fornisce una tecnologia sensore discreta per consentire ai caregivers di controllare i propri cari. Pak ha semplicemente posizionato i sensori - circa la dimensione dei quarti - sui farmaci, sulla porta del frigorifero, su una catena chiave e su altri oggetti che vengono utilizzati quotidianamente. Non era richiesto un allestimento professionale.

Un hub in-home riceve informazioni di attività dai sensori e confronta gli eventi con normali routine quotidiane. Gli avvisi vengono forniti quando un'attività non corrisponde alle routine.

Lively ha anche introdotto un orologio smart companion che include promemoria, un pedometro e un pulsante di emergenza che contatta un dispatcher e avvisa i membri della famiglia.

"È così facile" disse Pak. "Conosciamo la routine del papà e se qualcosa non sembra giusto, abbiamo un avviso. È tutto sulla pace della mente ".

Anche suo padre ha descritto come un fan: "Penso che sia meraviglioso. Possono tenere d'occhio a noi, ed è bene sapere che stanno guardando per il nostro benessere ".